Ariana Grande racconta la sua battaglia contro il bullismo

Ariana Grande racconta la sua battaglia contro il bullismo

Anche Ariana Grande è stata vittima dei bulli. La star di Victorious ne parla in una lettera ai lettori di BOP Magazine, in cui ci spiega anche come lottare contro il bullismo. Se anche tu sei stato vittima dei bulli scopri la Missione Antibullismo di Nickelodeon e Telefono Azzurro! Ma ora scopriamo cosa ha da dirci Ariana... "Come molti di voi anch'io sono stata vittima di bullismo. A scuola mi prendevano sempre in giro perché amavo l'arte ed ero creativa. È molto difficile cercare di gestire la disapprovazione o cercare di capire perché non piaci agli altri quando nemmeno ti conoscono. Questo è qualcosa che non credo riuscirò mai a spiegare! Cominci a dubitare di te stessa e pensi, 'I bulli hanno ragione? C'è qualcosa di sbagliato in me?' La cosa importante è non perdere fiducia in te. Tu sei quello che sei e non piacerai sempre a tutti... ma va bene così! Indipendentemente da chi sei e come sei il bullismo ci sarà sempre. Anche mia nonna, che è in un ospizio, ha ancora a che fare coi bulli. Una volta mi ha detto, 'Ariana, ci sono alcune signore qui che mi complicano la vita. Vuoi sapere perché? Perché sono favolosa!' Ed è vero. Mia nonna è fantastica. Le ragazze possono essere molto cattive l'una con l'altra, ma è importante parlare con qualcuno quando vieni ferito. Avere a che fare coi bulli è difficile, ma penso che col tempo tutti capiamo cosa fare. Devi solo sapere che sei cool e devi essere orgoglioso di te stesso. Il consiglio è di sorriderci sopra!"

Lascia un Commento

XHTML: Puoi usare questi tags HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

  • Vero. T. Vero. T. dice:
    Grazie seguirò i tuoi consigli!
    Replica

    XHTML: Puoi usare questi tags HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>